seefilmtorrents.blogspot.com movie torrents kabakat.blogspot.com movie torrents burntorrents.blogspot.com movie torrents freemovtorrents.blogspot.com movie torrents firetorrents.blogspot.com movie torrents tormovieblog.blogspot.com movie torrents tmovie-14.blogspot.com movie torrents torrents lego torrent new movie torrents movtorrents2014.blogspot.com rush torrent movie torrents movtorrents2014.blogspot.com movie torrents lego movie torrent newcinematorrent-s.blogspot.com movie torrents thepirate-extra.blogspot.com movie torrents theextrafilms.blogspot.com movie torrents minitorrentblog.blogspot.com movie torrents alphatorrent-s.blogspot.com movie torrents 7topmoviestorrent.blogspot.com movie torrents vipconsultingmens@gmail.com movie torrents top10movieutorrents.blogspot.com movie torrents edgeofmovie.blogspot.com movie torrents pingpongtorrents.blogspot.com movie torrents childfilms.blogspot.com movie torrents legendmovietorrent.blogspot.com movie torrents thinklikepersonage.blogspot.com movie torrents beginagainthisfilm.blogspot.com movie torrents usamovietorrents.blogspot.com movie torrents yvesaintlaurentorrents.blogspot.com movie torrents moviestreet2014.blogspot.com movie torrents movietorrentsinourstars.blogspot.com movie torrents tammyfilms.blogspot.com movie torrents earthmovietorrent.blogspot.com movie torrents downloadlikemantoo.blogspot.com movie torrents dawnplanetorrents.blogspot.com movie torrents landhomovietorrents.blogspot.com movie torrents thepiratebaytorrentz.blogspot.com movie torrents piratemovietorrent.blogspot.com movie torrents piratebaytoorentsz.blogspot.com movie torrents piratetorrentmovienew.blogspot.com movie torrents torrpiratebaysite.blogspot.com movie torrents torrentsdownload2014.blogspot.com movie torrents piratetorrentops.blogspot.com movie torrents

Articoli Correlati

Ambiente posted by

Bruno Ferrin. La Gardaland dei sognatori.

Bruno Ferrin. La Gardaland dei sognatori.

Bruno Ferrin. La vita come un gioco

“Come raggiungere un traguardo?

Senza fretta,

ma senza sosta”.

Goethe.

È il mantra che ha accompagnato il lavoro di Bruno Ferrin, classe 1937. L’uomo che, in “soli” 40 anni, ha costruito con le proprie mani un parco giochi all’interno della sua osteria “Ai Pioppi”, nei boschi del Trevigiano, a Nervesa della Battaglia. Scivoli, trenini, altalene, carrucole, ruote panoramiche, castelli, tappeti elastici: incantevoli attrazioni che si snodano in un’atmosfera magica e suggestiva, regalando momenti unici agli avventori del locale. Che per usufruirne devono solo consumare uno dei pasti proposti dal menu. Come il panino con la soppressa della casa (costo 1.50 €) oppure una braciola (5.00 €). L’unico divieto? Non portare cibo e bevande da casa! Nell’ultimo anno, la “Gardaland dei poveri” ha avuto più di 50.000 visitatori provenienti da tutto il mondo. Merito del cortometraggio realizzato da Fabrica, il centro di ricerca sulla comunicazione del gruppo Benetton, che ha raccontato la storia di questo straordinario sogno, nato nel 1969. Il 15 giugno, per l’esattezza. Bruno ci racconta che quel giorno azzardò un ristorante in mezzo al bosco con damigiane di vino, salsicce e soppressa. Dall’entusiasmo dei primi clienti alla costruzione di una struttura per accogliere i tavoli, il passo fu breve. Improvvisatosi fabbro per necessità, scopre la passione per l’arte del ferro e l’intuito di poter creare qualcosa di unico ed originale: buon cibo e divertimento in un unico luogo. Sono circa 50 le attrazioni ideate, realizzate e costruite (con la supervisione di uno studio tecnico) da Ferrin. Che non smette di entusiasmarsi dinanzi all’idea di una nuova creazione, tanto che ne ha già pronte due. La sicurezza dei giochi è messa alla prova dai calcoli di Bruno: «Non esistono giostre pericolose, ma solo giostre usate male». Grazie al cielo mai nulla di grave è successo. Solo qualche storta risoltasi con una capatina dall’ortopedico. L’ispirazione nasce dalla Natura stessa: «Cade un ramo, frulla in cielo un uccello, rotola giù a valle un sasso… Le idee mi vengono così». Questa è la semplice storia di un sogno, divenuto realtà grazie alla passione e alla tenacia. Sostenuto da una grinta che non conosce età. Un sogno che, come il dolce cullare di un’altalena, accompagna il bambino verso la crescita e poi ritorna indietro, per regalare ai grandi la spensieratezza della più tenera età.

di Paola Sirugo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × quattro =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Facebook Comments